Quante parole deve sentire un bambino nei primi anni di vita?

Aggiornato il: giu 16



Le ricerche, tra cui quelle di Betty Hart e Todd Risley (1999, 2003), dimostrano che se un bambino viene esposto a 46.000 parole prima dei 4 anni:

svilupperà la comunicazione più precocemente,

imparerà a leggere nei tempi giusti,

andrà bene a scuola,

avrà più opportunità comunicative in futuro.

Anche se questo numero può essere intimidante, non è cosi difficile raggiungere le 46000 parole con vostro figlio, basta l’intenzione, la pratica e i continui scambi comunicativi.

Se questo è vero per ogni bambino, lo è ancora di più per i bimbi con protesi acustiche o impianto cocleare, ecco alcuni consigli su come fare:

- FAI IN MODO CHE ASCOLTARE SIA PIU’ SEMPLICE: riduci il rumore di fondo al massimo in casa spegnendo tv, radio, elettrodomestici rumorosi…o usando la tecnologia assistiva (ex. MiniMic, sistema FM)

- USA LE STRATEGIE e le TECNICHE AVT : queste strategie sfruttano al massimo il pieno accesso che IC e PA danno al cervello del vostro bambino che è “programmato” dalla nascita per imparare il linguaggio verbale.

- PARLA USANDO FRASI: le singole parole non sono sufficienti. Quando parli al tuo bambino usando frasi, non solo gli stai offrendo più significato ma stai usando uno stile di conversazione naturale che aiuta il cervello del bimbo a mappare la struttura delle frasi e l’ordine delle parole.

- DIVERTITI E CANTA: canta una canzone che hai sempre sentito cantare nella tua famiglia, e che ti diverte, o cerca di inventarti una canzone, pronunciando parole con una voce melodica

-LEGGI CON TUO FIGLIO ALMENO 15 MIN AL GIORNO: mettiti come obiettivo quello di leggere con tuo figlio per almeno 15 min al giorno. Si può fare!

- PARLA DEI 5 SENSI (tatto, odorato, udito, vista, gusto): semplicemente descrivendo e parlando dei cinque sensi collegandoli ad oggetti, in questo modo potrai scoprire una miriade di opportunita sul linguaggio

- CONSIDERA TUTTI I DETTAGLI: per esempio una foglia può innescare un dialogo sullo stelo, i rami, la corteccia, le radici e la terra! Cerca di pensare a tutte le infinite connessioni che puoi fare e dettagli che puoi aggiungere agli oggetti che usi nelle tue attività quotidiane.

- LASCIA CHE TUO FIGLIO ‘ORIGLI’ MENTRE PARLI CON ALTRE PERSONE: tuo figlio ascolta e impara moltissime parole per apprendimento incidentale, cioè quando ascolta, ‘origlia’, altre persone che parlano. Fai in modo che abbia piene opportunità per questo, non troppo lontano da te mentre parli con altri.

- USA UN SISTEMA FM o SIMILI: parla al centro audiologico riguardo l’uso dei sistemi di tecnologia assistiva (FM o Mini Mic) che permettono alla tua voce di arrivare direttamente agli apparecchi di tuo figlio. Possono essere usati fin da subito, dai primi mesi di vita o protesizzazione, per approfondire clicca qui.

- AGGIUNGI SEMPRE PAROLE NUOVE: esci fuori dalla zona comfort, e sentiti libero di usare nuove parole e concetti cercando per esempio sinonimi


Fonte: hearingfirst.org

23 visualizzazioni